Carrello 0
Scuola inclusiva e società aperta. Per una pedagogia e didattica dei BES

Scuola inclusiva e società aperta. Per una pedagogia e didattica dei BES

a cura di Margherita Musello Vincenzo Sarracino

16,00

Il volume riprende i temi e le finalità di Una scuola inclusiva. La pedagogia dei bes per una società politicamente equa, aggiornato nel titolo, negli autori, nelle tematiche e nelle fonti. Come tale, ancora di più, esso si presta ad una doppia lettura: la prima destinata al lettore comune (cittadino, genitore, giornalista ecc.) che sente di dover essere all’altezza dei nuovi compiti assegnati alla scuola di oggi; la seconda destinata al pubblico più ristretto degli «addetti ai lavori» (dirigenti scolastici, docenti, studenti di discipline pedagogiche e didattiche ecc.), i quali intendono riprendere e sperimentare percorsi formativi adeguati al nostro tempo e, in particolare, centrati sulla persona umana che «apprende» e insieme «partecipa» al cambiamento epocale, pedagogico e didattico, di una «scuola inclusiva» all’interno di una «società inclusiva».

Contributi di: Adriana Aprea • Lucia Ariemma • Roberta Marsicano • Margherita Musello • Pascal Perillo • Fernando Sarracino • Vincenzo Sarracino

Margherita Musello, professore ordinario di Didattica generale e Pedagogia speciale presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa” di Napoli, insegna Pedagogia della devianza e della marginalità e Programmazione e valutazione delle attività di formazione per l’insegnamento. Presso lo stesso Ateneo è presidente del Corso di laurea in Pedagogia e formazione continua: scuola, comunità, territorio e direttore del Corso di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità. Componente di gruppi di ricerca e di comitati scientifici di riviste e collane nazionali e internazionali, si occupa principalmente di problematiche didattiche legate ai minori a rischio, alla marginalità e alla devianza, nonché di Storia e teoria della didattica. Dirige la collana di testi e studi sul femminile “Strega” presso la casa editrice Aracne di Roma ed è autrice di numerosi articoli e saggi in volumi nazionali e internazionali. Tra le sue monografie si segnalano: Azione sociale e funzione educativa. L’approccio di Talcott Parsons (Loffredo, Napoli 2002); Il figlio straniero. Profili ordinamentali e pedagogici dell’adozione internazionale (La Città del Sole, Napoli 2002); Il contratto formativo. Aspetti pedagogici e didattici (Carocci, Roma 2005); Paulo Freire e l’educazione liberatrice. La didattica dialogica (Pensa Multimedia, Lecce 2005); Illuminismo e didattica. Il Progetto di Giacinto Dragonetti per le scuole del Regno di Napoli (Liguori, Napoli 2009); Percorsi per l’insegnamento (in coll., L’Orientale, Napoli, 2012); Una scuola inclusiva. La pedagogia dei bes per una società politicamente equa (in coll., Cafagna Editore, Barletta 2015).

 

Vincenzo Sarracino, già professore ordinario di Pedagogia generale e sociale nella Seconda Università degli Studi di Napoli, attualmente insegna Pedagogia sociale presso l’Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa” di Napoli. Ha insegnato, inoltre, a partire dagli anni Ottanta, nelle Università di Chieti-Pescara, Palermo, Napoli “Federico II”, Lecce e nella Libera Università di Bolzano. Ha ricoperto presso la Seconda Università degli Studi di Napoli vari incarichi: presidente di Corso di laurea; preside di Facoltà; direttore di Dipartimento. Ha coordinato, inoltre, la sicsi (Scuola Interuniversitaria Campana di Specializzazione all’Insegnamento) della stessa Università. È stato ed è tuttora direttore di alcune collane pedagogiche, didattiche e storico-educative (Liguori; Pensa Multimedia; L’Orientale; Cafagna Editore), membro di numerosi comitati scientifici di collane e riviste pedagogiche e storico-educative, nonché referee nazionale ed internazionale per riviste, collane editoriali ed istituzioni pubbliche e private. Tra i suoi numerosi scritti dell’ultimo decennio si segnalano: Cinquant’anni di pedagogia a Napoli. Studi in onore di Elisa Frauenfelder (cura con P. Orefice), Liguori, Napoli 2006; La conoscenza sociale in educazione, con V. D’Agnese, ets, Pisa 2007; Il Labirinto. Percorsi formativi adolescenziali (cura con I. Di Giusto), Ed. Melagrana, Caserta 2008; In viaggio con l’infanzia. Spazi e tempi educativi delle bambine e dei bambini (cura con M. R. Fiengo), ets, Pisa 2008; Ricerca pedagogica e politiche della formazione (cura con M. Corsi), Tecnodid, Napoli 2011; Educazione e politica in Italia (19452008), Franco Angeli, Milano 2010 (cura dei voll. 3 e 5); L’educazione sociale (a cura di), L’Orientale, Napoli 2011; Pedagogia e educazione sociale, ets, Pisa 2011 (Premio Internazionale di Pedagogia “R. Laporta” alla carriera); Percorsi per l’insegnamento. Teorie e modelli (cura con M. Musello), L’Orientale, Napoli 2012; Politica e riforme della scuola in Italia (cura con E. Corbi), Liguori, Napoli 2013; Le scelte sono libere le conseguenze inevitabili (a cura di), Pensa Multimedia, Lecce 2015; Una scuola inclusiva. La pedagogia dei bes per una società politicamente equa (in coll.), Cafagna Editore, Barletta 2015; Pedagogia e società. Autori e modelli educativi tra Ottocento e Novecento (in coll.), Cafagna Editore, Barletta 2016.

Anno di pubblicazione

2017

Pagine

208

ISBN

978-88-96906-35-4

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close