Carrello 0
Pedagogia e Società. Autori e modelli educativi tra Ottocento e Novecento

Pedagogia e Società. Autori e modelli educativi tra Ottocento e Novecento

Nuova Edizione

a cura di Lucia Ariemma Vincenzo Sarracino

14,00

L’Ottocento e il Novecento sono secoli ricchi di significative esperienze educative e di sperimentazioni di modelli formativi, sociali e politici. Basti pensare, tra gli altri, a Owen, Dewey, Maritain, Montessori, Freire e don Milani. Il volume, che inaugura la collana Storia – Educazione – Società, presenta criticamente alcuni autori collocati tra l’Ottocento (Ludovico da Casoria, Leone Tolstoj), il Novecento (Anton S. Makarenko, Alexander Neill) e il Terzo Millennio (Edgar Morin). Alcuni saggi, dunque, affrontano autori considerati “classici del settore”, come Makarenko e Neill, ad esempio, di cui si occupa Roberta Marsicano, iniziatori di scuole di pensiero diametralmente opposte: la prima autoritaria, la seconda libertaria; il saggio su Tolstoj, invece, a cura di Vincenzo Sarracino, può considerarsi una riscoperta pedagogica di uno dei più famosi romanzieri del mondo; mentre quello di Adriana Aprea scopre Ludovico da Casoria non come santo, ma come educatore “salesiano ante litteram”. Chiude, infine, il saggio di Lucia Ariemma su Edgar Morin, intellettuale del nostro tempo, attento a far conoscere la “complessità” dei problemi contemporanei e la necessaria interdipendenza tra loro ai vari livelli di analisi e di applicazione. Un volume agile, di lettura semplice, adatto non solo al pubblico degli studenti e degli studiosi di discipline pedagogiche, ma anche a quello più ampio di docenti, educatori sociali e genitori.

Lucia Ariemma, PhD, è ricercatore confermato di Pedagogia generale e sociale presso il Dipartimento di Psicologia della Seconda Università degli Studi di Napoli, dove insegna Pedagogia del ciclo di vita. È delegato di Dipartimento per la disabilità. I suoi interessi di ricerca si articolano intorno ai temi della pedagogia sociale, con particolare riferimento all’educazione alla cittadinanza, alla partecipazione democratica nei gruppi sociali e alla storia delle riforme scolastiche, con particolare attenzione agli anni intorno al Sessantotto e a seguire. Diverse le sue pubblicazioni su questi temi.

Vincenzo Sarracino, già professore ordinario di Pedagogia generale e sociale nella Seconda Università degli Studi di Napoli, attualmente insegna Pedagogia sociale e Progettazione e valutazione degli interventi educativi e formativi presso l’Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa” di Napoli. Ha insegnato, inoltre, a partire dagli anni Ottanta, nelle Università di Chieti-Pescara, Palermo, Napoli “Federico ii”, Lecce e nella Libera Università di Bolzano. È direttore di alcune collane pedagogiche, didattiche e storico-educative, membro di numerosi Comitati scientifici di collane e riviste pedagogiche e storico-educative, nonché referee nazionale e internazionale per riviste, collane editoriali e istituzioni pubbliche e private. Numerosi i suoi scritti.

Anno di pubblicazione

2017

Pagine

120

ISBN

978-88-96906-25-5

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close